Menu Content/Inhalt
Home

Syndication

Statistiche

OS: Linux w
PHP: 5.2.17
MySQL: 5.0.92-50-log
Ora: 07:38
Caching: Disabled
GZIP: Disabled
Utenti: 173
Notizie: 612
Collegamenti web: 6
Visitatori: 1474287

Counter

Start at 25.07.2007

HP e il Calice di Fuoco PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
venerdì 06 aprile 2007
  

Harry Potter e il Calice di Fuoco

(2005)

Il piccolo Harry è ormai cresciuto; ha compiuto 14 anni e si appresta a cominciare il suo quarto anno da studente di alta stregoneria di Hogwarts.

Non vede l'ora di rincontrare i suoi amici Ron e Hermione e di rituffarsi nel fantastico mondo dominato da incantesimi, pozioni, formule magiche, scope volanti, animali stravaganti, eccentrici insegnanti, ma la sorte gli riserva non poche sorprese. Tra queste il torneo di Quidditch, una competizione internazionale di magia che vede la partecipazione dei rappresentanti delle più rinomate scuole del mondo. Harry viene suo malgrado coinvolto nel torneo. Ci saranno numerose prove da superare ed i rischi non mancheranno, anche perchè qualcuno sembra tramare nell'ombra ... 

 

Sconclusionato !

E' singolare notare come la saga cinematografica di Harry Potter segua una parabola inversa rispetto a quella letteraria, difatti mentre i libri aumentano di complessità e spessore man mano che la storia procede, i film perdono mordente e sempre più si trasformano in prodotti incomprensibili. Tanti gli elementi discontinui che non fanno altro che accentuare la natura episodica e frammentata del film. Il quarto film della serie risente di un adattamento troppo spinto con tagli della sceneggiatura troppo marcati, tanto per fare un esempio l'eliminazione degli Elfi Dobby e Winky non viene sostituita da nulla con la conseguenza che alcuni accadimenti risultano illogici ! Tutta la sequenza della Coppa del Mondo di Quidditch e dell'assalto dei Mangiamorte è cinematograficamente un disastro. Il lettore del romanzo, naturalmente, sa benissimo cosa sta succedendo, ma non è così che si fa un film: ad esempio, l'entrata nello stadio, le luci pirotecniche, la folla immensa sono preludio ad una partita di Quidditch di cui non si vede neanche un nanosecondo. Lo stacco è brutale; la scelta registica, folle. Il film continua sul binario del linguaggio per iniziati; i ragazzi non sono neache arrivati a Hogwarts, che vediamo carrozze volanti e navi che emergono dal lago. Perché? Segue un siparietto musicale che serve a introdurre gli studenti di Beauxbatons e Durmstrang: la sequenza è goffa, inutilmente prolissa, innaturale e mal realizzata. Non solamente viene stravolta la struttura del romanzo ma vengono poste le basi per l'incomprensibiltà dei film futuri, dato che eventi dei Capitoli 5 e 6 trovano origine in ciò che accade nel Capitolo 4 e che invece viene taciuto. Si ha l'impressione che gli autori, gli sceneggiatori ed il regista non si siano curati di leggere i primi tre libri ne abbiano ritenuto importante leggere i seguenti, ne risulta un insieme di episodi mal collegati, con evidenti salti logici che fanno di questo quarto film un'opera che risulta scollegata dalle prime tre e difficilmente collegabile alle future produzioni, un vero peccato visto che il 5 Capitolo, l'Ordine della Fenice è sicuramente il migliore in assoluto della saga e si trova invece a nascere con i piedi d'argilla a causa di una produzione per nulla lungimirante. Non ci fanno sapere che ne è di Barty Crouch Jr., che, come sappiamo, nel libro è tolto di mezzo da un Dissennatore prima che il Veritaserum riesca a fargli vuotare il sacco anche di fronte al Ministro della Magia. L'incredulità di Caramel sul ritorno di Voldemort, causata da questo imprevisto, è il presupposto dell'intero  Harry Potter e l'Ordine della Fenice . Come verrà risolta la situazione nel prossimo film dovendo partire da un presupposto che doveva essere rivelato in questo film è che invece è stato bellamente ignorato. Newell, il regista, ha rovinato il lavoro del suo successore costruendo una casa senza fondamenta !

Marcello Salvi


La Sala Comune del Grifondoro

Ultimo aggiornamento ( sabato 07 aprile 2007 )
 
< Prec.   Pros. >

Avvertenze

Tutto quanto pubblicato in queste pagine, dai Testi alle Immagini, a qualsiasi altra cosa non sia esplicitamente indicata come usata in concessione deve intendersi coperta dal Diritto d'Autore del Titolare del Sito e non può essere utilizzata senza un'Autorizzazione specifica.

Sito ottimizzato per

IE 6.0 

 Opera 9.23 

 Google Chrome 1.0

 Mozilla Firefox 1.8
(con IE Tab)

Alitalia

Facebook

Sondaggi

Chi e' online