Menu Content/Inhalt
Home

Syndication

Statistiche

OS: Linux w
PHP: 5.2.17
MySQL: 5.0.92-enterprise-gpl-log
Ora: 20:12
Caching: Disabled
GZIP: Disabled
Utenti: 173
Notizie: 612
Collegamenti web: 6
Visitatori: 1052151

Counter

Start at 25.07.2007

SC10 - Clan Higland Gold
Scritto da Administrator   
venerdž 11 gennaio 2013

Scheda 10

Recensione Tabacco

CLAN

Highland Gold

1

Descrizione
del tabacco
e taglio

Colore chiaro, senza molte variazioni, taglio uniforme ma non eccessivamente, con qualche variazione di lunghezza e larghezza, sicuramente molto diverso nell'aspetto dal più famoso Clan.

2

Caricamento
ed
accensione

Il tabacco si presenta con una umidità ideale ma è un caso, la busta non è a tenuta perfetta ed è chiusa in un cellophane non ermetico, quindi la sua giacenza sullo scaffale del tabaccaio può influenzare moltissimo questo fattore, in ogni caso il caricamento risulta più semplice se è leggermente secco, l'accensione invece non sembra risentire troppo di variazioni di umidità anche grandi ed è sempre abbastanza semplice.

3

Profumo,
flavour,
corpo,
forza

Il primo odore che colpisce all'apertura della busta è dolciastro, un non meglio identificato e vago sentore di miele, in fumata a tratti sviluppa distintissime zaffate di camomilla e l'odore ambientale tende ad essere simile, è un tabacco falsamente debole, se fumato senza le dovute cautele può dare alla testa inaspettatamente, se fumato con accortezza risulta piacevolmente corposo.

4

Impressioni personali della fumata

La fumata non è difficile, avendo l'attenzione di non eccedere nelle tirate il tabacco resiste bene sia come gusto che come forza, curandolo non è difficile fare una lunga e piacevole fumata.

5

Adatto a neofiti o per esperti della pipa

Apparentemente è adatto ai neofiti, il taglio e la facilità di fumata lo rendono semplice, tuttavia una fumata malaccorta potrebbe dare capogiro, quindi direi per neofiti della pipa si, ma con precedente esperienza di fumo.

6

Consiglio di quale pipa usare forma
dimensione

Tutto sommato sviluppa il meglio in una half bent, anche se forse farà leggermente più umidità che in una dritta.

7

Valutazione complessiva

Un tabacco di buona resa generale, socialmente ben accettato, un gusto interessante ed una facilità di fumata gradevole, tuttavia con un costo eccessivo.

8

Abbinamento di vini e/o liquori e bevande

Uno cherry lo vedo ottimamente.

9

Musica da accompagnamento

Non so perché ma lo trovo adatto a qualcosa tipo Rondò Veneziano.

Note

Come detto un prezzo non in linea.

Ultimo aggiornamento ( venerdž 11 gennaio 2013 )
 
Quatre Quarts
Scritto da Administrator   
giovedž 10 gennaio 2013

Quatre Quarts

Il Quatre Quarts, in italiano Quattro Quarti è la base fondamentale ed ideale di ogni torta ben riuscita, è una ricetta francese talmente semplice che già il nome dice tutti: Quattro Quarti, quindi 4 elementi in parti uguali, nella fattispecie per una torta da un chilo:

- 4 uova
- 250 gr di farina
- 250 gr di zucchero
- 250 gr di burro

Si parte dal presupposto che mediamente un uovo intero pesa intorno ai 60/65 gr, in realtà dunque ingli ingredienti devono essere regolati sulla base delle uova che si intende usare, calcolando circa 65 gr di farina, zucchero e burro per ogni uovo, semplicissimo !

La lavorazione è altrettanto semplice.

Per prima cosa si separano gli albumi dai rossi delle uove e si montano a neve, i rossi si montano prima con lo zucchero, poi si aggiunge il burro fuso ed infine la farina, per ultimo le chiare montate a neve.

Per aromatizzare si può aggiungere senza problemi della scorza di limone o di arancia tritata, soprattutto la scorsa d'arancia tende a dare una punteggiatura arancio sullo sfondo naturalmente giallo dell'interno.

La ricetta originale prevederebbe l'utilizzo di burro salato, ma per un uso "nostrano" meglio usare quello normale, tuttavia un pizzico di sale nelle torte si mette sempre, io metto sempre anche una punta di pepe o di paprika.

L'ideale sarebbe cuocerlo in una stampo lungo per plumcake, ma si adatta a qualsiasi forma, anche al classico ciambellone ed essendo ottima base per torte elaborate anche a tegli tonde o quadrate, fate attenzione però al vostro forno, i tempi di cottura sono mediamente di 45 minuti a 240 gradi, tuttavia in alcuni forni basta meno ed altri pende più tempo, controllatelo con attenzione.

Una volta sfornato e lasciato raffreddare per una notte lo si può tagliare in strati meravigliosamente compatti per ottime farciture.

Volendo si può aggiungere una tavoletta da 100 gr di cioccolato fondente per ottenere una splendida torta al cioccolato, non molto dolce, ottima per essere stratificata e farcita.

Ultimo aggiornamento ( giovedž 10 gennaio 2013 )
 
Pipa Legio 2012
Scritto da Administrator   
martedž 08 gennaio 2013
...
...
...
...
...
...
...
...
...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 21 - 24 di 551

Avvertenze

Tutto quanto pubblicato in queste pagine, dai Testi alle Immagini, a qualsiasi altra cosa non sia esplicitamente indicata come usata in concessione deve intendersi coperta dal Diritto d'Autore del Titolare del Sito e non può essere utilizzata senza un'Autorizzazione specifica.

Sito ottimizzato per

IE 6.0 

 Opera 9.23 

 Google Chrome 1.0

 Mozilla Firefox 1.8
(con IE Tab)

Alitalia

Facebook

Sondaggi

Chi e' online